Arancin* di riso senza glutine!

Non ce ne vogliano i puristi della costa occidentale e nemmeno quelli della costa orientale siciliana, voi pensate pure alle mere speculazioni etimologiche, che noi gli arancini o le arancine, come volete potete chiamarle, le mangiamo a prescindere dal nome.

Di cosa avrai bisogno? Eccoti subito accontentato:

  • 500g di riso per arancini/ribe/roma
  • 1 busta piccola di zafferano
  • 350g di macinato
  • 150g di piselli
  • 200g di salsa di pomodoro
  • 150g di parmigiano
  • 3 uova
  • 400g di pangrattato classico o mediterraneo
  • Sale e pepe q.b.

Premessa: non esiste una ricetta inconfutabile dell’arancino/a e, di conseguenza, non ne esiste una sola tipologia. Quante volte vi è capitato di incontrarli tondi o a punta; conditi con il ragù o con il pezzo di carne, con le verdure o con delle creme ma, negli ultimi anni, allontanandoci dalla tradizione siamo arrivati a scoprirne con il pesce e addirittura con la nutella. Noi oggi ci occuperemo semplicemente di quello classico al ragù!

Fatte le dovute accortezza è giunto il momento di rimboccarsi le maniche, iniziare a panare e aspettare che l’olio si scaldi per farle tuffare al suo interno.

Step 1: inizia lessando il riso in una pentola con poca acqua e sale.

Step 2: Una volta cotto, manteca il riso con il parmigiano, lo zafferano e un filo d’olio così da rendere il composto più morbido e malleabile. In seconda battuta togli il riso dalla pentola e asciugalo in un canovaccio, passalo all’interno di una ciotola e aspetta che si raffreddi.

Step 3: Una volta preparato il riso è il momento di dedicarti al ripieno. Sbollenta i piselli in acqua salata, fatto? Bene, adesso è il momento di dedicarsi alla carne macinata da far soffriggere in padella con un filo d’olio, cipolla tritata finemente sale e pepe. Infine, aggiungete a filo la passata di pomodoro e lasciate cuocere finché non ritenete che il tutto sia pronto. 15 minuti dovrebbero essere sufficienti.

Step 4: Dedicati al riso nuovamente. Purtroppo, non posso darti dei consigli esatti sulla tecnica per formare la palla ma, ti assicuro che bagnare le mani è una soluzione che ti semplifica la vita. Per cominciare prendi quello che ti sembra il giusto quantitativo di riso, fai una fessura al centro e riempila con il ragù. Successivamente, con una seconda porzione di riso copri la semisfera precedente e maneggiala finché non ti sembra chiusa.

Step 5: Infine, passa le palle di riso nella pastella e nell’uovo in modo che il pangrattato classico o mediterraneo si attacchi alla superficie. Una volta terminata la procedura per tutti gli/le arancini/e fai scaldare l’olio e quando è giunto ad ebollizione immergile, aspetta che siano ben dorate e con una schiumarola recuperale.

La cena è servita! Buon Happytito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.